Cerca
  • lorenatosi0

Il potere curativo della musica

Aggiornamento: 26 apr

prossima pubblicazione

IL POTERE CURATIVO DELLA MUSICA


La musica per ognuno di noi possiede uno straordinario potere evocativo. E' difficile pensare a un'esistenza senza la musica anche perché molti dei momenti più importanti e densi di significato della nostra vita sono associati alla musica.

La musica a seconda di come ci sentiamo può rallegrare, consolare, emozionare, motivare. Molti di noi hanno un artista o una canzone che nei momenti tristi o felici diventa la nostra colonna sonora .


La musica veicola i momenti di condivisione relazionale: con i nostri amici condividiamo gusti musicali, andiamo ai concerti o semplicemente ascoltiamo un c.d. Favorisce una connessione profonda con gli altri ma anche con noi stessi perché può aiutarci a contattare gli aspetti più intimi del nostro animo.

La musica ha la capacità di attivare pensieri, emozioni, sensazioni e comportamenti, per questo motivo ha anche un indubbio potere curativo. Questo potere si esprime con l'utilizzo della musicoterapia che utilizza la musica per veicolare la comunicazione, aiutare le relazioni, l'apprendimento, il movimento e più in generale può diventare uno strumento per offrire sostegno e promuovere il benessere psicologico della persona.Ed è proprio in relazione al suo potere curativo che si è sviluppata come disciplina ufficiale la musicoterapia che utilizza la musica e/o i suoi elementi (suono, ritmo, melodia e armonia) per facilitare la comunicazione, le relazioni, l’apprendimento, la motricità, l’espressione, ed in generale per dare supporto e promuovere il benessere psicologico della persona.

La musicoterapia è in genere associata ad altre pratiche terapeutiche e può essere efficacemente utilizzata in diversi ambiti, individuali e gruppali, negli adulti come nei bambini per esempio nell’autismo e nel ritardo mentale. Viene impiegata come sostegno psicologico ai malati di cancro, HIV e ai malati terminali. Può essere utilizzata anche nei casi di depressione, ansia, stress, difficoltà relazionali, ma anche dipendenze e abusi e nel settore neurologico il morbo di Parkinson e di Alzheimer, e vari tipi di demenze.

La musicoterapia può anche essere impiegata in forma preventiva per promuovere il benessere della persona, e in ambito scolastico può rappresentare uno strumento efficace per favorire l’integrazione sociale, diminuire o risolvere i problemi comportamentali, gli atteggiamenti di aggressività, la mancanza di autostima e altri tipi di disagio che possono derivare da fattori legati al contesto familiare, sociale o ambientale.



15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti